Privacy Policy Copenhagen: itinerari e consigli - viaggiodolceviaggio
Copenhagen itinerari e consigli
COPENHAGEN

Copenhagen: itinerari e consigli

Copenhagen non è una città grandissima, perlomeno nel suo centro. Però è necessario, per non sprecare tempo prezioso, avere bene in mente quali sono i punti che si desidera visitare e dove questi sono dislocati nello spazio.

Per il nostro viaggio a Copenhagen, ho stilato una lista dei luoghi must che non volevo perdermi e li ho inseriti in alcune mappe per creare itinerari facili da seguire, che ci permettessero di vedere il più possibile, di scoprire nel migliore dei modi una città che ha un fascino a metà strada tra il nordico e l’europeo.


Copenhagen: quanto tempo rimanere?

Noi siamo andati a Copenhagen in occasione del ponte di Carnevale, partendo venerdi pomeriggio e tornando martedì pomeriggio, inserendo però anche lo spostamento di un giorno in Svezia, per visitare la cittadina di Malmö. Abbiamo avuto quindi 1 sera + 2 giorni pieni + 1 giorno in Svezia + 1 mattinata.

A mio parere, questa è un’ottima tempistica: per vedere tanti luoghi, bisogna trottare parecchio, ma aiutati dall’utilizzo di biciclette, risulterà un weekend lungo speciale!


Copenhagen: come raggiungere il centro dall’aeroporto

L’aeroporto di Copenhagen è situato vicino al mio ponte preferito: il ponte di Øresund, a sud della città. Per raggiungere il centro città dall’aeroporto, ci sono svariate possibilità, che Google Maps illustra molto bene in tempo reale. Io consiglio comunque la modalità più diretta, senza cambi, ovvero il bus 5C che porta in centro in poco più di mezz’ora. Si capisce di essere arrivati a destinazione non appena si vedono le luci del centralissimo Parco di Tivoli!



Copenhagen: gli itinerari di visita

Vi propongo quindi di seguito gli itinerari per visitare Copenhagen e alcuni utili consigli!

Questo primo itinerario di Copenhagen, relativo al centro città, chiamato Indre By, va a toccare alcuni dei punti principali: Holmen kirke, la via dello shopping Strøget, la torre circolare Rundetårn (con sosta all’affascinante libreria/ristorante Paludan Bogcafè), la carinissima piazza Kultorvet, le chiese Sankt Petri Kirke e Vor Frue Kirke, Rådhusplads con il suo bel municipio e la statua di Andersen, il parco divertimenti di Tivoli.


Nel secondo itierario alla scoperta di Copenhagen, ci si addentra nella zona di Slotsholmen, isolotto del centro cittadino, che deve il suo nome alla serie di castelli che qui si sono succeduti nel tempo.

Si andranno a toccare l’elegante biblioteca Black diamond royal library con i suoi giardini Biblioteks have, la collezione di carrozze Kongelige stalde, il palazzo reale Christiansborg slot, con la chiesetta Christiansborg slot kirke, il palazzo della Børsen e la chiesa di Holmen kirke.


Nel terzo itinerario esplorativo di Copenhagen, ci si spinge verso nord… e verso i simboli della città!

Dopo aver visitato Rosenborg Slot, i suoi giardini Kongens Have e, se il tempo lo permette, i giardini botanici, e dopo aver attraversato l’enorme piazza Kongens Nytorv, si giunge ad uno dei luoghi simbolo di Copenhagen: la coloratissima e fascinosissima zona di Nyhavn.

Poi, si sale, passando per il palazzo di Amalienborg Slot, residenza ufficiale dei reali danesi, e percorrendo la Bredgade, grande via sulla quale sono situati alcuni punti di interesse: il Design museum, St. Ansgar kirke e la maestosa Frederiks kirke.

Infine, si giunge nella zona che ospita l’imponente fontana di Gefion, la vicina St. Albans church, la dolce Sirenetta e l’area rossa della fortificazione militare Kastellet, circondata da verdi sentieri sui cui passeggiare.

Infine, la zona est della città: il quartiere Christianshavn, con Christian’s kirke, Vor Frelsers kirke, l’Opera House… e la città libera Christiania!


Copenhagen: dove fare pipì

Vi sembrerà strano… Però, quante volte ci è capitato, visitando una città, di non sapere bene dove andare in bagno? Certo, se ci si ritrova in un museo o in una caffetteria, è bene approfittare del bagno (da Espresso House o simili è necessario chiedere il codice alla cassa o leggerlo stampato sullo scontrino).

Quando si è in giro, però, spesso la soluzione è infilarsi in un Mc Donald’s, ma ultimamente anch’essi hanno preso l’abitudine di chiudere a chiave la porta e a volte sono un po’ sporchi.

Vi lascio quindi alcuni luoghi (testati personalmente!) in cui potete trovare un bagno pulito e non a pagamento.

  • Magasin du Nord: grande centro commerciale che si trova nei pressi della grande piazza Kongens Nytorv, non lontano da Nyhavn;
  • Radhus: è il municipio e si trova nella piazza principale, accanto alla statua di Andersen e ai giardini Tivoli;
  • Royal Danish Playhouse: moderno teatro affacciato sul canale, quasi dirimpetto al teatro dell’opera.

Copenhagen: dove fare shopping

Tralasciando i centri commerciali, tra i luoghi migliori dove regalarsi qualche acquisto a Copenhagen troviamo sicuramente la lunghissima via che taglia il quartiere centrale, la Strøget, che ad una estremità ospita negozi più a buon mercato, che diventano via via più raffinati man mano che ci si dirige verso Kongens Nytorv; altrettanto animata è la bella via pedonale Købmagergade; mentre per gli amanti del design consiglio la zona di Bredgade, che pullula di mostre e negozi di design.


Se avete altri consigli che a me sono sfuggiti, vi prego di scrivermeli qui sotto nei commenti, in modo da tenere l’articolo aggiornato ed utile!

Per ulteriori approfondimenti, leggi anche:

l’esplorazione del coloratissimo parco Superkilen

l’articolo sulla città libera di Christiania

la guida per scoprire la città di Copenhagen

dove mangiare a Copenhagen

il diario di viaggio!

10 commenti

  • Silvia - The Food Traveler

    Purtroppo invece da Torino raggiungere Copenhagen non è per niente economico perché comporta uno scalo in Germania o in Olanda. Da Milano forse è meglio ma non trovo mai nulla nei giorni in cui potrei prendere ferie… è una congiura contro di me!
    Consigli utilissimi, anche quelli su dove fare pipì perché io se ho paura di non trovare un bagno, allora è sicuro che mi scappa 😂 Mi salvo le mappe con i percorsi, metti mai che con un po’ di fortuna trovo un volo a un prezzo stracciato!

    • viaggiodolceviaggio

      Noi siamo partiti da Milano; è vero, è sempre carissimo, ma mi sono impuntata: o Amsterdam, o Copenhagen, a casa NO!

  • Martina Monti

    Mi sono salvata il tuo articolo: era da un po’ che ne cercavo uno così dettagliato, con mappe e percorsi su questa città! Grazie!

  • Stefania

    Ancora non sono stata a Copenaghen e mi hai dato l’idea di abbinarla alla visita della Svezia, mi piace fare viaggi itineranti. Le mappe con le attrazioni sono molto utili, pure io ho preso l’abitudine di farle con googlemaps così da utilizzarle in loco.

    • viaggiodolceviaggio

      Sì, trovo sia il modo migliore per organizzarsi e vedere il più possibile. L’abbinamento Copenhagen – Malmo è azzeccatissimo!

  • valekappa90

    Ottimo articolo Elena! Super dettagliato, interessante, divertente! Ho voglia di andare a Copenhagen adesso…subito! 🙂 Sogno da tempo questa città, e credo proprio che non appena ci andrò seguirò punto per punto i tuoi itinerari. Mi è piaciuto moltissimo anche il paragrafo sui posti in cui poter fare pipiì gratis 😀 Io apprezzo molto questi consigli, è sempre bene sapere dove poter andare senza dover sempre pagarsi caffè, bottigliette d’acqua, chewingum..

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: