Privacy Policy La magia dell'inverno - viaggiodolceviaggio
La magia dell'inverno in viaggio
CHRISTMAS

La magia dell’inverno

Benvenuti alla seconda setimana di questo Calendario dell’Avvento 2020, un po’ diverso dal solito, siccome ho deciso di dedicarlo non ai dolci scoperti in viaggio come in passato… ma ai luoghi che ci scaldano il cuore, luoghi in cui abbiamo vissuto momenti magici, luoghi a cui tornare con la mente in un periodo come questo, in cui proprio solo con la mente è possibile viaggiare.

Dopo le tre mete con atmosfere da fiaba proposte la scorsa setimana dalle Travel Blogger Italiane, oggi ci buttiamo tra la frizzante neve del Veneto e del Trentino Alto Adige, insieme a Mariarita, Beatrice e Silvia.

Sugli sci in Val di Sole

di Mariarita – www.24hourstrotter.com

Val di Sole e dintorni: cosa fare in inverno

La Val di Sole è situata nella parte nord-occidentale della provincia autonoma di Trento, ed è circondata dai massicci del Cevedale, del Brenta e dell’Adamello-Presanella. La Val di Sole è uno dei maggiori centri turistici del Trentino: in ogni stagione, infatti, la Valle offre molte opportunità soprattutto in termini di attività sportive da praticare. Mountain bike, trekking e kayak in estate, ma soprattutto lo sci durante la stagione invernale, quando i paesaggi vengono ricoperti da uno scintillante manto bianco che dona quel tocco magico in più ad un territorio che di bellezze naturalistiche ne ha già davvero tante da offrire.

Uno dei comprensori più suggestivi e apprezzati è quello di Folgarida-Marilleva, che vanta la presenza di ben 25 impianti di risalita, 36 piste da sci e l’accesso diretto al contiguo comprensorio di Madonna di Campiglio-Pinzolo, uno dei più belli al mondo. Tra Folgarida e Marilleva ci sono 3 family parks accanto alle piste, dove i più piccoli potranno cominciare a muovere i primi passi con gli sci ai piedi. Gli impianti del comprensorio sono tutti nuovissimi e la qualità della neve, grazie alle elevate tecnologie utilizzate per battere le piste, è sempre ottima. Un altro comprensorio da non perdere in Val di Sole è quello di Pontedilegno-Tonale, con ben 42 piste e impianti di risalita fino al ghiacciaio Presena. È qui che si trova una delle piste da sci più lunghe d’Europa (11 km).

Se cercate delle piste meno frequentate in Val di Sole, potreste fare un salto nel comprensorio di Pejo, con i suoi 20 km di piste nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio.  Più che per il suo comprensorio, Pejo deve la sua fama alle sue acque minerali. Presso le terme di Pejo potrete rilassarvi abbondantemente, oppure effettuare dei percorsi curativi, il tutto mentre sarete immersi in uno scenario fiabesco nel bel mezzo delle Dolomiti. Questo complesso termale non è neppure l’unico: anche alle terme di Rabbi potrete ritrovare il vostro equilibrio, tra armonia e benessere; si può scegliere tra 7 diversi percorsi. E se proprio non volete rinunciare alla neve 24 h su 24, a Rabbi c’è una pista di sci di fondo illuminata su parte del percorso, che consente escursioni anche in notturna.

Il capoluogo della Val di Sole è Malè, che ospita il museo della civiltà solandra. Nella piazza principale c’è la chiesa di Santa Maria Assunta con opere d’arte sacra risalenti al 1600. Un’escursione molto interessante da intraprendere nei dintorni di Malè è quella verso i borghi (ormai quasi disabitati) di Montes e Bolentina. Da qui si gode di una bellissima vista sulla Val di Sole.

Malè dista una mezz’ora di macchina da Pinzolo e la sua famosa frazione di Madonna di Campiglio, perla delle Dolomiti, situata nella vicina Val Rendena. Nel periodo invernale si tengono dei bellissimi mercatini di Natale. Il paesaggio circostante e il centro di Campiglio offrono scorci davvero pittoreschi.

Che freddo in Val Badia!

di Beatrice – www.ilmondosecondogipsy.it

Val Badia in inverno

L’Alta Val Badia è una valle dell’Alto Adige tra le più belle, sia in estate che in inverno. Ma la Val Badia in inverno, con il paesaggio innevato, è pura magia!

Fanno parte della valle i comuni di Badia, Corvara, La Valle, Colfosco e San Cassiano.

Sciare in Val Badia

Per chi scia, stiamo parlando di un territorio davvero ricco di piste da sci. Gli impianti di risalita di questa valle fanno parte del comprensorio Dolomiti Superski. In particolare la valle offre agli sciatori 53 impianti di risalita e ben 130 km di piste, per vari livelli di difficoltà. Ci sono 30 km di percorsi appositamente battuti e segnalati per chi pratica sci di fondo.

Attività per chi non scia da fare in Val Badia in inverno

Naturalmente però, per chi non scia non è affatto un problema andare in Val Badia in inverno. Ci sono molte attività che si possono fare all’aperto.  Una delle più belle è fare un’escursione con le ciaspole. In questo caso però, meglio farsi accompagnare da una guida, dato che con il cambiare del meteo possono cambiare anche le condizioni della neve. I percorsi per ciaspole coprono una lunghezza di 80 km e nei negozi di noleggio sci si possono noleggiare anche le ciaspole. Sono state anche create mappe con la descrizione di tutti i sentieri più belli da percorrere.

Piste da slittino

In Alto Adige c’è una grande attenzione verso i bambini. Ecco perché, anche in Alta Badia, non si sono dimenticati di loro. In Val Badia in inverno ci sono molti sentieri dedicati allo slittino e piste dedicate all’interno degli impianti di risalita. C’è però una pista dedicata completamente alla slitta: si tratta della pista “Tru dla liösa Foram”. Questa pista, lunga 3 km, parte dal Piz Sorega e porta fino a San Cassiano. Naturalmente il paesaggio innevato qui è davvero magico. Da gennaio 2021 però si potrà provare una magia in più: si potrà infatti scendere da questa pista anche di notte. In alcune notti tra gennaio e febbraio la pista sarà illuminata e la cabinovia Piz Sorega sarà aperta fino alle 22:30. Insomma, una bella emozione per i bimbi!

Santuario Monte Croce

Una delle cose più belle da fare per chi non scia è prendere una seggiovia e raggiungere un rifugio. Dovendo scegliere una meta, consiglio di andare a Passo Monte Croce. Recandosi al comune di Badia, si può prendere l’impianto di risalita per Monte Croce. Alla biglietteria potete scegliere di acquistare anche il biglietto per la seconda tratta di impianto che porta fino al Santuario Monte Croce (2045 metri). Consiglio vivamente di farlo perché è davvero una meraviglia quando il paesaggio è innevato!

Mercatini di Natale

Anche la Val Badia in inverno si addobba a festa! Anche qui vengono allestite le tipiche casette in legno dei mercatini dell’Alto Adige. I mercatini della Val Badia sono molto piccoli, ma hanno tutta l’emozione di quelli più grandi e famosi. In questo 2020 nefasto, bisogna prima verificare se i vari comuni hanno deciso di allestire o meno i mercatini. In ogni caso, i paesi addobbati a festa saranno comunque molto piacevoli durante il periodo natalizio.

Brr che gelo!

Un ultimo consiglio riguarda il freddo… In Alta Badia può fare molto freddo! Considerate che le temperature possono arrivare anche a -18°. In questo caso vorrei dare un piccolo consiglio se avete la macchina a diesel. È necessario arrivare in valle con il serbatoio quasi vuoto e fare il pieno di diesel artico, che permette al carburate diesel di non congelare nemmeno a queste temperature. Inoltre, consiglio di partire con biancheria termica e pantaloni da sci. Girare per mercatini o per piste con -18° più essere faticoso se non si hanno i vestiti giusti.

Luna piena ad Asiago

di Silvia – https://www.bagaglioleggero.it

La luna piena illumina il biancore della neve mentre le ciaspole affondano piano, un passo, poi un altro. Una fiaccola in mano, il naso freddo, un passo, poi un altro. Il cappello calato bene sulla testa che pizzica un po’ le orecchie, il rumore ovattato di quando hai chiuso il mondo fuori dalla porta. Mi guardo attorno, sono sicura di non aver mai visto uno spettacolo così emozionante.

Procediamo piano, l’incedere incerto di chi non ha realmente voglia di arrivare alla meta. È il 20 di Dicembre, mancano 5 giorni a Natale, eppure sono convinta che da un momento all’altro vedremo passarci davanti una slitta trainata dalle renne.

Da vera amante del Natale ti posso assicurare che ci sono poche cose romantiche e tenere come camminare nella neve di notte sotto lo sguardo della luna piena. La luce della torcia ad illuminare il cammino mentre il sentiero si srotola sotto il passo (goffo) delle ciaspole. La città che si illumina sotto di noi e un piatto fumante che ci attende in cima.

Siamo nell’Altopiano di Asiago, un vero paradiso per gli amanti delle ciaspolate: pendenze mai eccessive e una fitta rete di sentieri ottimamente tenuti da esplorare in lungo e in largo. Un posto unico nel suo genere dove i morbidi pascoli in inverno lasciano spazio a distese di dune di neve in cui perdersi.

Da quella prima volta di 5 anni fa la ciaspolata notturna ad Asiago sotto Natale è diventata per noi un vero e proprio obbligo. Puoi affidarti a qualche gruppo organizzato per unirti alla ciaspolata oppure, con un minimo di esperienza, puoi optare per pianificare il tuo giro.

Da grandissimi amanti dell’arte del fai-da-te ti consigliamo alcune ciaspolate che puoi programmare in autonomia sull’Altopiano di Asiago. Generalmente possono essere affrontate da tutta la famiglia a patto di sapersi lasciarsi emozionare dall’atmosfera che si crea.

Il nostro giro preferito? La ciaspolata notturna verso il Forte Verena. Salita morbida, due forti della guerra lungo il percorso e un rifugio con caminetto acceso ad aspettare il nostro arrivo. Una birra con un piatto di stinco o una cioccolata calda per concludere la giornata e per scendere puoi approfittare del servizio slitta del rifugio.

Chissà di incontrare davvero Babbo Natale…  

Quanta neve, quanto freddo, quanto sport, nei racconti delle nostre Silvia, Beatrice e Mariarita. Da ognuna ho tratto ispirazioni per le future vacanze invernali della famiglia: ciaspolata in notturna in primis, ma anche energizzanti escursioni e poi…al calduccio delle terme!

Vi aspetto la prossima domenica per un’altra puntata e con altri racconti… sparsi per l’Europa!

Magiche atmosfere in inverno

8 commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: