Privacy Policy Superkilen: colori e multiculturalità - viaggiodolceviaggio
Superkilen, parco multiculturale a Copenhagen
COPENHAGEN

Superkilen: colori e multiculturalità

Durante le mie lunghe ricerche per scoprire tutte le cose da fare e vedere a Copenhagen, mi sono imbattuta in un nome mai sentito prima: Superkilen. Subito, mi è balzata alla mente l’immagine di un supereroe tutto muscoli, ma poi, andando ad informarmi, ho scoperto che si trattava di un parco. Ma di un parco davvero particolare, che di eroico, forse, ha davvero qualcosa!

Superkilen: l’idea

Nel giugno del 2012, infatti, è nato dalle menti di un gruppo artistico chiamato Superflex, in collaborazione con architetti e paesaggisti, nel quartiere di Copenhagen Nørrebro, un luogo d’incontro speciale, volto a celebrare la diversità.

Nato come parte di un piano per lo sviluppo e la riqualificazione urbana di un quartiere semi periferico, Superkilen è risultato molto di più: un fantastico progetto, non solo architettonico, ma anche artistico e sociale.
Nørrebro infatti è un quartiere abitato da persone immigrate e provenienti da numerose nazionalità, ognuna con i propri usi, costumi, tradizioni, culture, spesso teatro di scontri e violenze e quindi, nel tempo, stigmatizzato da parte dei danesi.

C’era una striscia di terra, lunga circa 800 metri, degradata e lasciata a se stessa dopo lo smantellamento di una linea ferroviaria. Oggi c’è colore, fantasia, allegria, esoticità, originalità, unione nella diversità.

Superkilen è un coloratissimo parco urbano che simboleggia la multiculturalità del quartiere in cui si trova. È nato per favorire l’incontro tra culture differenti, in quanto ogni persona, qualunque sia la sua nazionalità, può identificarsi con alcuni oggetti presenti sulla superficie di questo spazio pubblico, così eccentrico ed eterogeneo. I vari oggetti infatti provengono da circa 60 diverse nazioni e caratterizzano un distinto ambito del parco.

Per esempio, ci sono panche da palestra californiane, palme cinesi, insegne russe, una fontana marocchina, tombini francesi, cestini della spazzatura inglesi, cartelli stradali giordani, spartitraffico olandesi… Oggetti grandi e piccoli, oggetti in bella mostra e defilati… Oggetti che, messi tutti insieme, vogliono simboleggiare l’integrazione e la convivenza pacifica tra differenti etnie.

Superkilen a Copenhagen

Oltre a tutto ciò, c’è lo stimolo verso l’utilizzo di mezzi sostenibili come la bicicletta, in quanto il parco Superkilen si snoda attorno ad una funzionalissima pista pedonale e ciclabile.

Superkilen: le tre zone

Con la sua superficie di 30.000 metri quadrati, il parco Superkilen è diviso in tre zone, una più originale e formidabile dell’altra:

La zona rossa, o piazza rossa, è strepitosamente colorata coi toni del rosso, del rosa e dell’arancione, ed è dedicata alle attività sportive all’aria aperta, e verso il fondo si solleva creando una zona di ritrovo per il mercato.


La zona nera, o mercato nero, presenta una pavimentazione dai toni scuri, una superficie dai livelli deformati che ricordano le dune del deserto. È la zona dedicata all’oriente, con ciliegi giapponesi, fontane marocchine, panchine arabeggianti.

kilen, Copenhagen, zona nera

La zona verde, o Green Park, è caratterizzata da percorsi curvilinei che attraversano vari quartieri, dove sono la natura ed il verde ad essere protagonisti.


Noi, come avrete notato, abbiamo avuto la sfortuna di beccare un giorno di pioggia continua… Ma continua veramente… I colori non hanno sicuramente espresso il loro meglio, ma vi assicuro che ci siamo divertiti un mondo sulle altalene, sul ring thailandese, in giro alla ricerca di più oggetti possibili! E’ davvero un’esperienza!

Vi lascio anche alcune foto non mie per mostrare la veduta di Superkilen dall’alto, in tutto il suo splendore! Che ne pensate?

Credits: BIG (Bjarke Ingels Group)
Credits: BIG (Bjarke Ingels Group)
Credits: BIG (Bjarke Ingels Group)

Per ulteriori approfondimenti, leggi anche:

l’articolo sulla città libera di Christiania

dove mangiare a Copenhagen

la guida per scoprire la città di Copenhagen

itinerari e consigli per esplorare Copenhagen

il diario di viaggio!

12 commenti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: