Privacy Policy
Cosa vedere tra Dublino e Belfast
IRLANDA

Irlanda. Cosa vedere tra Dublino e Belfast

Cosa vedere nel tragitto tra Dublino e Belfast? Tra la vivace Dublino, capitale dell’Irlanda, e l’elegante Belfast, capitale dell’Irlanda del Nord, ci sono circa 170 km, due ore di scorrevole viaggio. Innumerevoli sono, però, sono le possibili deviazioni e soste, tanto che vi si potrebbero tranquillamente trascorrere due o tre giorni. Noi abbiamo optato per fare cinque tappe in una giornata, partendo al mattino da Dublino, fermandoci a:

  • Howth, passeggiando nei dintorni del suo faro;
  • Malahide, ammirando parco e castello e approfittando della fascinosissima bottega Avoca, che saprà deliziare a tutte le ore… occhi e stomaco! (un grazie agli articoli di Sandra di Passaporto e colori che me l’hanno fatta scoprire);
  • Monasteboice, sito monastico dal grande fascino;
  • Ballynoe Stone Circle, fratellino minore di Stonehenge;
  • St John Lighthouse, un faro a strisce gialle e nere da far venire i brividi ad una faromane come me;
  • … e raggiungendo Belfast verso sera (facendo un po’ fatica, a questo punto, a trovare un luogo in cui cenare) con un unico grande rimpianto: non aver potuto visitare il sito preistorico di Newgrange siccome, a causa dell’eccessivo affollamento, erano stati interrotti gli ingressi.
Cosa vedere tra Dublino e Belfast

Che voi abbiate una giornata, o che possiate disporne di più, ecco qui una lista di luoghi a cui attingere per creare il vostro itinerario in Irlanda e Irlanda del Nord, che allungherà di un centinaio di km il tragitto, che trasformerà quelle due ore di viaggio in macchina in cinque… E che vi riempirà di entusiasmo ad ogni passo!


Cosa vedere tra Dublino e Belfast: Howth

Howth è un vecchio borgo di pescatori che ne conserva tutto il fascino autentico. Se si ha un intero pomeriggio di tempo, ed il meteo lo permette, è possibile percorrere il sentiero lungo le scogliere (circa 10 km), con bellissime vedute sulla baia di Dublino.
Se si ha tempo: da vedere, oltre al villaggio e al porticciolo, i giardini di Howth Castle, il dolmen Aideen’s e il Faro di Baily.


Cosa vedere tra Dublino e Belfast: Malahide

Malahide è un pittoresco paesino che si trova sulla costa, ad una quindicina di km da Dublino, dall’atmosfera tranquilla, portoni colorati e fiori alle finestre. Il centro è piccolo, ma carino e vivace. Molto gradevoli sono anche la spiaggia e la marina.
Il Malahide Castle è molto antico, infatti risale al XII secolo, possiede 100 acri di parco e si dice sia abitato da ben 5 fantasmi!


Cosa vedere tra Dublino e Belfast: Brú na bóinne

I grandi tumuli di Newgrange, Knowth e Dowth sono i ritrovamenti più importanti dell’area archeologica di Brú na Bóinne, situati l’uno nei pressi dell’altro, a circa 40 km a nord di Dublino. Brú na Bóinne significa ‘dimora del Boyne’, dal nome del fiume che scorre in questa valle, ed è un complesso archeologico che contiene più di 90 monumenti risalenti al Neolitico. I tumuli sono tombe a corridoio, sovrastate da verdi colline artificiali, ma ancora oggi non si è certi della loro funzione, anche se certamente lo scopo era, se non funerario, almeno religioso e forse connesso al culto del Sole. Quel che è certo è che si tratta di costruzioni che risalgono a civiltà preceltiche, realizzate almeno sei secoli prima delle piramidi.
L’esterno della tomba di Newgrange è enorme, con il suo diametro di 75 metri e un peso di 200.000 tonnellate, mentre all’interno si ha una sensazione di claustrofobia, per le ridotte dimensioni della camera e per lo strettissimo corridoio da percorrere. La particolarità che rende questo luogo unico è l’evento che vi si verifica ogni anno, il 21 dicembre, il giorno più corto dell’anno, durante il solstizio d’inverno, evento a cui possono assistere pochi fortunati: dal buio completo, la luce dei primi istanti della giornata inizia a penetrare all’interno del tumulo, attraverso una piccola apertura situata accanto all’entrata, rischiarandone il corridoio e la camera sepolcrale. La tomba vede così la luce per ben 17 minuti… al cui scoccare penetra nel buio per un altro lunghissimo anno.
Il fenomeno è visibile il 21 dicembre ed i giorni immediatamente precedenti e successivi. L’accesso, in queste giornate, è possibile solo se si è vincitori di una sorta di lotteria: un’estrazione decide chi saranno i 60 fortunati, divisi a gruppi di 10!
Oltre ai monumenti in sé è possibile visitare, all’interno del centro, la zona espositiva, che illustra le dinamiche della società neolitica.


Cosa vedere tra Dublino e Belfast: Monasterboice

L’antico sito monastico di Monasterboice, in gaelico Mainistir Bhuithe, risale al V secolo e trae le sue origini da un villaggio paleocristiano. Fu questo il periodo in cui fece il suo ingresso in Irlanda il Cristianesimo. Il sito contiene due chiese, costruite in epoca più tarda, forse nel XIV secolo, ed una torre circolare, oltre a grandi ed affascinanti croci celtiche a rilievo risalenti al X secolo. La più bella, alta oltre 5 metri, è chiamata Croce di Muiredach, o High Cross.


Cosa vedere tra Dublino e Belfast: Ballynoe Stone Circle

Si tratta di un sito preistorico in cui ammirare un grande cerchio dal diametro ci circa 35 metri composto da numerose pietre megalitiche ravvicinate, alcune più grandi ed altre più piccole, di epoca compresa tra Neolitico e prima Età del bronzo . Lo Stone Circle si trova su un verdissimo prato circondato da campi coltivati e adibiti all’allevamento. Quale sarà stata la sua funzione: funeraria? Quali riti saranno stati effettuati al suo interno? Ma già solo il tragitto per raggiungere questo luogo è carico di magia! Infatti, prima di arrivare alla radura su cui sono posti i megaliti, si percorre un sentiero disseminato di tracce lasciate dalle fate, come fili e nastrini, piccoli giocattoli, porticine colorate che permettono di entrare… In chissà che mondo!

Irlanda, sentiero delle fate, fairy path

Cosa vedere tra Dublino e Belfast: St John Lighthouse

Il St John Lighthouse è strepitoso da vedere sia in lontananza, al di là di un’infinita spiaggia (Tyrella Beach) sferzata dal vento, nella quale sembra di camminare sulla sabbia molle impregnata d’acqua per ore prima di raggiungere le onde, sia da vicino, dove l’occhio è calamitato dalle sue strisce, dipinte di un vivido giallo e nero. Quando fu costruito, a metà 1800, era bianco; all’inizio del 1900 vennero aggiunte le bande nere e, nel 1954, quelle gialle. Fu automatizzato nel 1981. Con i suoi 40 metri, è il faro più alto sulle coste irlandesi. Al St John Lighthouse è oggi possibile soggiornare (mannaggiammè che non mi sia venuto in mente!).

St John Lighthouse, Irlanda del nord
St John Lighthouse, Irlanda

Per esplorare altre zone d’Irlanda e Irlanda del Nord…

Cosa vedere a Dublino

Cosa vedere a Belfast

Due settimane in Irlanda e Irlanda del Nord: l’itinerario completo

Cosa vedere in Irlanda del Nord, lungo la Causeway Coastal Route

Cosa vedere a Derry

7 commenti

  • Silvia - The Food Traveler

    Malahide è stato il primo posto in cui sono stata in Irlanda! Ricordo ancora la vecchietta del B&B che mi aveva mostrato tutto il suo corredo del matrimonio…
    Dormire in un faro è una delle cose che voglio fare prima o poi, magari in inverno con il mare mosso e il vento fortissimo.
    Incrocia le dita per me perché forse riuscirò finalmente a organizzare un weekend a Belfast (passando per Dublino). Parliamo del prossimo anno eh – speriamo 🤞🏻

  • Sognando Viaggi

    Stupendi i luoghi e le foto lo sono altrettanto! Trovo particolarmente affascinanti il faro e lo Stone Circle, c’è quel pizzico di magia che una meta come l’Irlanda mi trasmette sempre!

  • L'OrsaNelCarro Travel Blog

    Che belle foto complimenti! E mi piacciono anche le tue Converse dell’ultima foto, le trovo fantastiche! 😉 Ero vicinissima dal prenotare una fuga in Irlanda per i primi del 2020 ma i maledetti parenti come hanno sentito la notizia si sono autoinvitati. Tu non hai idea di cosa significhi! Ho accantonato il progetto in favore di un’altra destinazione e sto cercando una meta in cui serve il passaporto (con validità residua di 6mesi così non vengono tiè)! Sono troppo cattiva? 😛

    • viaggiodolceviaggio

      Grazie per i complimenti… Anche riguardo alle scarpe, sai, sono quelle del genere che anche se consumatissime ci tieni talmente che desidereresti usarle ancora per anni 😉
      Non conosco i tuoi parenti, perciò sfogati pure 🙂 Non glielo spiffero!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: