Privacy Policy Tre giorni per il giardino - viaggiodolceviaggio
ITALIA

Tre giorni per il giardino

tre-giorni-per-il-giardino

Erano anni che ci ripromettevamo di andare a visitare l’affascinante “Tre Giorni per il giardino”… ed in questo 2018 finalmente siamo riusciti ad organizzare una gita, in una bellissima e calda giornata di sole.

L’edizione 2018 è stata la XXVII e si è svolta nei giorni 4, 5, 6 maggio, patrocinata dal Fondo per l’Ambiente Italiano FAI e dall’Accademia Piemontese del giardino.

 

Tre Giorni per il giardino”, che si tiene ogni mese di maggio presso il bellissimo parco del Castello di Masino (Caravino – Torino) è una mostra – mercato di fiori e piante rare, insolite, particolari.

tre-giorni-per-il-giardino-castello-di-masino (4).jpg

La manifestazione ha la sua location in un ampio parco circolare, solcato da sentieri ai cui lati sono posizionati i numerosi stand, nei quali è possibile osservare, riempirsi gli occhi di colori e profumi, acquistare fiori e piante, chiedere consigli di giardinaggio, ma anche seguire corsi e laboratori organizzati, per adulti e bambini, nel corso della giornata.

Sono oltre 160 gli espositori, vivaisti, agricoltori, giardinieri, fioristi, italiani e stranieri, che per tre giorni esibiscono i propri gioielli: arbusti, alberi, piante ornamentali, cactus, piante officinali, piante aromatiche da utilizzare in cucina, semi, fiori e boccioli di ogni tipo, specie, profumo e colore.

Non mancano gli arredi, gli attrezzi per il giardino le decorazioni, come quelle realizzate con ramoscelli intrecciati o in ferro battuto… che farebbero splendida figura all’interno di ogni giardino, a casa di ognuno di noi!

 

Compresa nel costo del biglietto d’ingresso alla fiera di primavera (quest’anno, 11 euro) è la visita al parco e al Castello di Masino (di cui parlo in questo articolo), che meritano senza dubbio una visita, dove trascorrerete sicuramente una giornata in famiglia in allegria!

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *